Home / NEWS / LA BOMBA DI PARAGONE CONTRO IL GOVERNO DEL GOLPE: così li farà saltare in Senato

LA BOMBA DI PARAGONE CONTRO IL GOVERNO DEL GOLPE: così li farà saltare in Senato

Ora si divertirà, Gianluigi Paragone. Intervistato dal Corriere della Sera, il senatore “dissidente” del Movimento 5 Stelle, uno dei pochi a opporsi apertamente all’inciucio e all’accordo con il Pd, non si è dimesso e anzi ha sfidato i dirigenti del Movimento a cacciarlo. In attesa di una decisione, proseguirà la sua “battaglia di verità” contro il Conte-bis, “dal gruppo parlamentare dei 5 Stelle o del Misto“. E avrebbe già un piano per far saltare in aria i giallorossi, puntando sulle loro contraddizioni. 

“Voglio vedere cosa accade con la legge di bilancio, voglio vedere se il premier Conte concederà a Bruxelles la riforma del Meccanismo europeo di stabilità. Nel caso, sarà la vergogna di questo governo”. “Mi dicevano – spiega velenoso l’ex conduttore de La Gabbia – che certe cose non si potevano fare per via della Lega. Adesso finalmente potremmo fare una reintroduzione dell’articolo 18, intervenire sulle aperture domenicali, fare una riforma che tocchi le false cooperative…”.

loading...

Check Also

CONTE LO HA VISTO ED E’ SCAPPATO DALLA VERGOGNA! Sallusti, che soddisfazione tutta da godere

Tratto da dagospia.comAssemblea di Confesercenti a Roma. Perché il premier Conte ha abbandonato platealmente e …

Un commento

  1. IL FASCISMO HA CAMBIATO NOME” prima msii dopo pd/5s. Non in nome del popolo.
    I migranti sono tornati dopo la presa per i fondelli da parte della Francia e della germania. Il buonismo cretino che continuano a perseguire danneggiando l’italia. Cosa aspettano a far votare il popolo?
    La diminuzione dei parlamentari non si parla più. Le falsità che raccontano sono palesi e dovrebbero vergognarsi. Un capo de governo Conte bis che di bugie è falsità e l’esperto. BASTA O IL POPOLO SI RIBELLERA Con reazioni violente. Andiamo a votare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *