Home / NEWS / “ADESSO CAPITE IL PERCHE’ DI TUTTI QUEI NO?” Salvini, svelato il terribile sospetto che lo ha portato a chiedere elezioni anticipate

“ADESSO CAPITE IL PERCHE’ DI TUTTI QUEI NO?” Salvini, svelato il terribile sospetto che lo ha portato a chiedere elezioni anticipate

Salvini, adesso capisco tutti quei no – “Adesso capisco tutti quei no “. L’ha detto il vicepremier Matteo Salvini uscendo dal Senato. “In Aula del Senato oggi non abbiamo ascoltato idee. Dopo un anno di governo insieme, dunque, solo insulti dal presidente del consiglio. Che delusione, se mal sopportava la Lega e me e preferiva il Pd poteva dirlo subito”. Lo scrive su twitter il vicepremier Matteo Salvini


Matteo Salvini non ha gradito le parole del presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra. Il grillino in Senato lo ha accostato alla ‘ndrangheta per essersi votato alla Madonna. Un’accusa gravissima che si aggiunge al discorso-invettiva del premier Giuseppe Conte, il quale si è lasciato andare rinfacciando un anno di comportamenti – a parer suo – sbagliati del leader leghista. Il presidente del Consiglio ha criticato l’utilizzo dei simboli religiosi da parte del ministro, così come la sua linea politica sull’immigrazione. In tanti, come Salvini, si chiedono perché tutto questo non sia venuto fuori prima.

“Mi viene il sospetto – fa sapere Salvini in un diretta Facebook – che qualcuno abbia meditato mesi fa le mosse per dar vita a un inciucio giallorosso. I rapporti tra Pd e M5s sono iniziati a farsi più serrati con la nomina (in pieno accordo) di Ursula Von der Leyen al Parlamento europeo”. Insomma, per il ministro l’ex alleato tramava qualcosa. Lo stesso qualcosa per cui tutti ora incolpano Salvini: la fine della legislatura.

loading...

Check Also

ANCHE OGGI BERGOGLIO NON PERDE OCCASIONE PER TACERE: le sue preghiere? Solo ed esclusivamente per i rifugiati

Il Papa, dopo aver officiato al consueto Angelus domenicale, ho voluto rammentare l’appuntamento centrale della prossima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *