Home / STORIE DI SPORT / PELLEGRINI NELLA LEGGENDA: E’ ARRIVATO L’ORO MONDIALE!

PELLEGRINI NELLA LEGGENDA: E’ ARRIVATO L’ORO MONDIALE!

Un poker sensazionale. E’ Fede immensa, anzi di più. I 200 sono solo suoi. Ai Mondiali ancora oro dopo il 2009, il 2011, il 2017. Che meraviglia, a quasi 31 anni. Troppe emozioni. Fede eterna. Il miglior crono dopo il suo record mondiale per l’ultimo titolo, l’ottavo podio consecutivo. Divina per sempre. Una padrona. Fede vira ai 50 settima in 27”05, ai 50 è già quarta in 56”10, ai 150 è seconda un 1’25”32 e ai 200 trionfa in 1’54”22. Marziana. Uno spettacolo. Chiama il pubblico al suo show! I 200 stile libero sono suoi: l’argento in 1’54”66 è per la Titmus, il bronzo in 1’54”78 è per la Sjostrom che è stata soccorsa poi a bordo vasca dai medici che hanno dovuto anche aiutarla con la maschera di ossigeno.

Gregorio Paltrinieri ha vinto l’oro nella finale degli 800 stile liberi nei mondiali di nuoto a Gwangju. Spaventosa la prova di Greg che ha chiuso del record europeo in 7:39.27, staccando tutti gli avversari tra cui Gabriele Detti, che da campione in carica è arrivato solo quinto

Le parole di Paltrinieri dopo la gara: “Sono contentissimo. È stata una bella gara, sono passato forte e ho cercato di mettermi sul mio ritmo. Pian piano ho acquisito sempre più vantaggio sugli altri. Erano quattro anni che non facevo un 800 fatto bene, questo è il primo dopo tanto tempo che ho fatto davvero bene. Dopo il Sette Colli non ci credevo neanche io, a sentire tutti avremmo dovuto ritirarci…”.

Le parole di Gabriele Detti dopo la gara: “Non so, sono veramente distrutto ed è strano perché nei giorni scorsi stavo bene. L’aver ripreso a fare così tante gare ravvicinate mi ha stancato tanto, ma fa parte del gioco. Sono arrabbiato, questo tempo non è quello che valgo e lo so. Sono comunque contento che il titolo sia rimasto in casa, nessuno se lo meritava più di Greg”.

loading...

Check Also

DELIRIO A MONZA! E’ TRIONFO LECLERC: una gara da campione vero

Impresa del monegasco che resiste alla pressione delle due Mercedes, prima Lewis poi il finlandese, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *