Home / BENESSERE / Le persone che bevono caffè amaro hanno più probabilità di essere psicopatici!

Le persone che bevono caffè amaro hanno più probabilità di essere psicopatici!

Attenzione attenzione voi tutti amanti del caffè amaro. Sembra che qualcosa nella vostra mente non funzioni. Bufala o verità? A voi spetta decidere. Pare che se tra le vostre preferenze alimentari svettano i gusti amari come il caffè, i ravanelli o l’acqua tonica potreste avere istinti psicopatici e con un forte narcisismo. Così sembra abbia stabilito una ricerca su mille persone dell’Università di Innsbruck (Austria).

Secondo gli psicologi, riportava tempo fa il Daily Mail, i risultati dell’indagine “forniscono la prova empirica che la preferenza per un gusto amaro è legata a tratti delle personalità malevoli, ambigui e con scarsa empatia verso il prossimo”. Chi ama i cibi o le bevande zuccherate ha una lato oscuro più marcato rispetto a chi, invece, non riesce a fare a meno dei cibi e delle bevande zuccherate. I partecipanti alla ricerca sono stati testati con quiz che hanno permesso agli psicologi di valutare gli elementi della personalità collegati alle preferenze dei gusti a tavola.

Ovviamente non è detto che se amate il caffè amaro siate per forza narcisisti o psicopatici. Ma l’Università di Innsbruck ha ottenuto la prova empirica che c’è una stretta correlazione tra le persone inclini a narcisismo e psicopatia, e la preferenza di cibi e bevande dal gusto amaro. Ovviamente va ricordato che ci sono delle persone che bevono il caffè senza zucchero unicamente per problemi di salute, magari perché soffrono di glicemia alta oppure stanno seguendo una dieta.

Inoltre non dimentichiamo che lo zucchero nel caffè va a ridurre l’effetto energizzante del caffè amaro e quindi, riflettendoci, è forse anche preferibile assumere caffè senza zucchero. Il caffè, ad ogni modo, resta una delle bevande più amate dagli italiani. Ma torniamo allo studio dell’Università di Innsbruck. Sulle oltre 1000 persone analizzate è emerso che gli amanti del caffè amaro hanno più possibilità di essere persone psicopatiche. Non solo, chi ama l’amaro, potrebbe avere la tendenza a comportamenti ambigui, poiché si rileva scarsa empatia verso gli altri e quindi predisposizione a fare del male.

Quindi, occhio, se proprio non potete fare a meno del caffè, perlomeno, metteteci una puntina di zucchero, fruttosio o dolcificante. È indubbio che il caffè sia tra le bevande più amate e bevute dagli italiani, che ultimamente adoperano quello in capsule. A dirlo sono i dati sul caffè tostato nella Grande distribuzione in Italia realizzato e diffuso da Iri. Premesso che macinato per la Moka è il segmento che mantiene la fetta maggiore dei consumi di questo segmento (con vendite nel 2017 per 646,6 milioni di euro), sono le capsule non solo a guadagnare la crescita più dinamica per valore (+16,8%) e volumi di vendita (+20%), ma anche l’unica tipologia, insieme con le cialde, a crescere tout court.

loading...

Check Also

Carne contaminata da listeria. Finora 150 casi, c’è un morto. L’allarme che arriva dalla Spagna

Nuovo allarme alimentare, stavolta dalla Spagna ma con interesse internazionale. Nella penisola iberica si sta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *