Home / NEWS / MALTEMPO, CI RISIAMO! Auto trascinate in mare dalla pioggia torrenziale, allagamenti e dissesti. La situazione meteo

MALTEMPO, CI RISIAMO! Auto trascinate in mare dalla pioggia torrenziale, allagamenti e dissesti. La situazione meteo

Sono ore complesse in Sicilia dove il maltempo non da tregua ad abitanti e turisti. Oltretutto proprio in questi minuti si viene a conoscenza che è stata prolungata di altre 36 ore da parte della Protezione Civile l’allerta meteo nella zona di Avola e del siracusano colpita da una vera e propria bomba d’acqua nella giornata di lunedì. Hanno fatto il giro di tutti i telegiornali le immagini con un’automobile trascinata in mare e le strade nei dintorni che si sono trasformate in veri e propri fiumi. Forti temporali si sono scatenati anche a Noto e addirittura una tromba d’aria si è scagliata tra Marzamemi e Noto, con piogge violentissime nella zona di Fiumefreddo.

Per questo la protezione civile ha deciso di intervenire e di mantenere al massimo l’allerta finché la situazione meteo non sarà tornata alla normalità: le previsioni delle prossime ore non garantiscono schiarite in grado di far rientrare l’allarme. La bomba d’acqua però non ha colpito solo Avola bensì tutto il Siracusano e nelle prossime ore la violenza dei temporali potrebbe abbattersi anche su altre aree della Sicilia: secondo l’allerta meteo della Protezione Civile, il bollino per le giornate di oggi e domani vede particolare attenzione nelle Regioni Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia.

Per la giornata di domani martedì 16 luglio, sempre la Protezione Civile ha valutato ancora allerta arancione su gran parte del versante ionico della Calabria e sulla Puglia centro meridionale; allerta gialla, inoltre, sul settore orientale dell’Abruzzo, in Campania, sul resto della Puglia e della Calabria, in Basilicata e in Sicilia. Il rischio di vedere nuovi scenari come quelli di Avola è assai probabile: in neanche mezz’ora sono scesi 40 mm di pioggia sotto un nubifragio tropicale che ha ricordato i disastri compiuti nei giorni scorsi in tutto il Centro Italia.

Tra Mascali, Riposto e Acireale, nel catanese, si sono verificate pesanti criticità con strade, abitazioni e garage allagati. Numerosi automobilisti sono rimasti in panne. In azione i vigili del fuoco. Simile situazione si è verificata anche sulla costa siracusana. Lo spostamento verso Sud del vortice depressionario, manterrà ancora attivo il maltempo per la giornata di Martedì, ma essenzialmente sui comparti meridionali con piogge e fenomeni temporaleschi che colpiranno in modo più evidente la Puglia, la Basilicata, la Calabria e la Sicilia. (Continua dopo le foto)

Sul resto del Nord e del Centro il tempo sarà già migliorato rapidamente con cielo sereno o poco nuvoloso e venti freschi settentrionali. La redazione comunica inoltre che da Mercoledì la pressione tornerà ad aumentare su tutta Italia con il ritorno del bel tempo, e addirittura da Sabato 20 tornerà l’anticiclone africano con una nuova ondata di caldo e afa su gran parte d’Italia.

loading...

Check Also

‘ECCO LA FACCIA DEL LADRO, FATELA GIRARE!’ Dopo l’ennesimo furto in casa, pubblica le immagini delle telecamere

NOVENTA (PADOVA) – Assalto a casa dell’ex consigliere comunaleSandra Giolo: spariscono preziosi e gioielli per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *