Home / NEWS / SEA WATCH, QUELLA VOCE CHE GIRA NEL PALAZZO: ERANO TUTTI D’ACCORDO PER ASPETTARE IL MOMENTO BUONO? Si parla di telefonate fatte per telecomandare tutta la vicenda

SEA WATCH, QUELLA VOCE CHE GIRA NEL PALAZZO: ERANO TUTTI D’ACCORDO PER ASPETTARE IL MOMENTO BUONO? Si parla di telefonate fatte per telecomandare tutta la vicenda

“La politica conta nulla, la politica la fanno i giudici. Ad Agrigento prima il Pm fa il duro e arresta Carola Rackete, ma il gip usa il guanto di velluto e la rimette in libertà. Poi il prefetto espelle Carola e il pm usa il velluto e dice che non è possibile. Tutti d’accordo per non far nulla”. A parlare è il forzista Enrico Costache si confida con Augusto Minzolini, il quale riporta tutto nel suo articolo su Il Giornale. Poi l’accusa più pesante: “Tra le telefonate tra Carola, i parlamentari del Pd e la Procura c’è da pensare che i tempi siano stati studiati per trovare di turno proprio quel gip”, insinua l’azzurro Piergiorgio Cortelazzo.

Il centrodestra è in fibrillazione sul tema giustizia e politica. “Ci vorrebbe un esame comparato tra i casini del Csm e la procura di Agrigento: visto che Carola ha riavuto la libertà per la politica, il pm dovrebbe avere il coraggio di incriminare i finanzieri” spiega il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli, a Minzolini.

Una sfida che però non convince l’ex ministro dell’Interno, Marco Minniti, continua Minzo. “Le leggi su questi temi non servono: Salvini può fare pure cento decreti, ma con in ballo le organizzazioni umanitarie e il diritto internazionale, il giudice dà l’interpretazione che vuole. L’unica strada è il codice di comportamento concordato con le Ong. Né il ministro dell’Interno può ritagliarsi un ruolo alternativo alla magistratura: così il sistema salta! Salvini dovrebbe parlare senza proclami ma solo con gli atti, come un certo Minniti”.

loading...

Check Also

Grave lutto nella tv: è morto a 47 anni dopo una lunga malattia

Grave lutto nel mondo della televisione: è a morto Mattia Torre, 47 anni, scrittore e …

2 commenti

  1. Secondo me anche la nostra Ministro della Difesa la TRENTA (che la pensa come Fico) era d’accordo:
    infatti, non si capisce perchè invece di inviare subito una nave di stazza adeguata, una corvetta o un pattugliatore, per dissuadere la stronzetta rasta dal fare i gesti arroganti che aveva preannunciato, la Trenta abbia invece lasciato un paio di leggeri barchini veloci
    Il buonsenso e la procedura avrebbe consigliato una corvetta, ma la Trenta, secondo me ha DI PROPOSITO abbassato la guardia per lasciarci colpire e permettere il gesto eclatante… ve la ricordate la Trenta (Fico e non solo…) alla festa della Repubblica come trattava con disprezzo i nostri militari ed invece come “si bagnava” alla vista di due lesbiche in divisa
    ERA TUTTO PREORDINATO NON SOLO COL PD MA ANCHE CON I 5 Stelle

  2. Nel momento in cui si dice che le leggi non valgono perché un giudice le interpreta come gli pare, si toglie credibilitá alla democrazia liberale come regime politico capace di tutelare i propri cittadini.

    In sintesi Minniti ha dato ragione a Putin anche se non se ne rende conto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *