Home / NEWS / Si sveglia di notte così: piena di sangue e di morsi. Poi la scoperta in camera da letto

Si sveglia di notte così: piena di sangue e di morsi. Poi la scoperta in camera da letto

Immaginate di svegliarvi nel cuore della notte, svegliarvi per il dolore e, dopo aver acceso la luce, accorgervi di avere segni di morsi sul corpo e sangue. Un incubo? Non per Jodie: era tutto vero. Un’esperienza, quella vissuta da questa ragazza inglese, a dir poco traumatica. Si chiama Jodie Nailard, ha 22 anni e la sua storia è finita su tutti i giornali dopo che ha raccontato ai media britannici quanto le accaduto qualche notte fa. Jodie abita in un appartamento che si trova al piano terra nella zona sud-ovest di Londra.

Come detto, la giovane stava dormendo quando, di colpo, ha aperto gli occhi e si è piena di morsi e sanguinante. Cosa è successo? Qualcuno è entrato nella sua camera e le ha fatto del male? Esatto, ma non è stato un essere umano bensì una volpe. L’animale l’ha aggredita e morso il suo braccio almeno sei volte. Brividi. Immaginate quanto è rimasta traumatizzata Jodie quando si è accorta che sul suo letto c’era una volpe.

Letteralmente terrorizzata, in preda al panico, Jodie ha iniziato a urlare e piangere allo stesso tempo, pensando subito al peggio. Ovvero di aver contratto la rabbia. “Il mio braccio sinistro era dolorante e coperto di sangue e mi chiedevo cosa fosse successo. Ho visto una volpe in fondo al mio letto, ho urlato e sono scoppiata in lacrime. Quando mi sono svegliata l’ho accidentalmente presa a calci, è saltata giù dal letto e andata fuori”, ha raccontato la ragazza, subito portata in ospedale dal fidanzato per dei controlli. (Continua dopo la foto)

Lì, in ospedale, Jodie c’è rimasta per due notti. I medici che l’hanno presa in cura hanno deciso di vaccinarla contro rabbia, tetano e poliomelite per scongiurare ogni pericolo. Nonostante lo spavento e il dolore, Jodie si è però detta fortunata perché la volpe non l’ha aggredita al volto. Sono rari gli attacchi di questi animali alle persone, ma come riportano i tabloid britannici, nei dintorni di Londra se ne contano circa tremila. (Continua dopo le foto)

Un caso simile a quello della 22enne risale allo scorso febbraio, quando una bambina di 7 mesi è stata attaccata da una volpe che era entrata nella sua casa di Plymouth. Ancora: qualche anno fa la vittima era stato un neonato di sole 4 settimane, aggredito nella culla. È accaduto a Bromley, sudest di Londra: una volpe era riuscita a infilarsi nella cameretta del piccolo, l’ha attaccato e poi tentato di trascinato fuori. Ma è intervenuta la madre, allertata dai rumori, che ha scacciato via l’animale e messo in salvo il bambino, che ha riportato però una profonda ferita alla mano.

loading...

Check Also

PENSANO AI GAY E NON AGLI OPERAI: la colossale bastonata di Prodi al PD censurata dai giornaloni

Invece di dire le ovvietà propagandistiche che il Partito democratico si aspettava, Romano Prodi ha spiegato il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *