Home / NEWS / IL METODO MERKEL PER RISPEDIRCI I CLANDESTINI: esattamente come facevano i nazisti! Il trattamento disumano prima di imbarcarli verso l’Italia

IL METODO MERKEL PER RISPEDIRCI I CLANDESTINI: esattamente come facevano i nazisti! Il trattamento disumano prima di imbarcarli verso l’Italia

La Germania si prepara ad aumentare i flussi dei trasferimenti dei “dublinanti”. Il trattamento choc per non farli ribellare

Berlino nel silenzio generale dell’Europa ci rimanda indietro i migranti “dublinanti”.

Una vera e propria sfida al governo italiano che va avanti da qualche mese e che adesso potrebbe prendere una piega piuttosto allarmante per l’esecutivo gialloverde. Come riporta Repubblica, secondo i dati più aggiornati del ministero del suo omologo tedesco, Horst Seehofer, le richieste di rimandare indietro profughi in Italia sono in crescita. Nel primo trimestre del 2019 sono state ben 4.602, il 33% del totale delle domande fate arrivare a tutti i partner Ue. Soprattutto, un boom del 50% rispetto al trimestre precedente.

E a quanto pare i metodi usati dal governo tedesco non sono certo leggeri. Alcuni migranti hanno raccontato che i poliziotti tedeschi li hanno prima buttati per terra per ammanettarli e poi dopo averli sedati li hanno messi sun un volo per Roma. “Ho visto qualcuno scalmanato, che cercava di ribellarsi al trasferimento. Dopo un po’, però, i rivoltosi erano diventati improvvisamente tranquilli, se ne stavano quasi addormentati nei loro sedili, buoni buoni“, ha spiegato uno dei migranti tornati in Italia. E di fatto su questo fronte arriva la testimonianza di Raphael Reichel, responsabile di una associazione che difende i migranti in Germania: “Sì, ci sono probabili sedazioni per impedire che fuggano o che si ribellino ai trasferimenti. E non solo in Germania: due mesi fa so che un profugo afgano proveniente da Lione è arrivato stordito a Monaco”. Insomma Berlino ci rimanda indietro i profughi senza troppi complimenti e usando le maniere forti. Il pugno di ferro della Germania però stride con le lezioni di buonismo impartite in Europa. Insomma il fronte dell’immigrazione resta caldo e di fatto l’Italia oltre agli ingressi da Sud deve guardarsi le spalle. I tedeschi con i loro voli sono pronti ad aumentare i flussi dei trasferimenti da Belrino a Roma.

loading...

Check Also

10 GIORNI DI GOVERNO E ARRIVA LA SENTENZA SCANDALOSA: 81 MILIONI DI DEBITI DELL’UNITA’? Saranno a carico degli italiani, ma nessun TG te lo racconta

L’Unità, tribunale di Roma: “81,6 milioni di debito da ripagare con soldi pubblici”. Ma Palazzo …

Un commento

  1. Che titolo insulso: non risulat che i nazi sedassero chi volevano deportare, per calmare gli “scalmanati” era sufficiente la vista delle SS.
    Narcotizzare questi violenti è l’UNICA OPZIONE per imbarcarli in maniera sicura su un aereo, stiamo parlando di “gente” che aggredisce e strappa a morsi le dita ai poliziotti.
    La Merkel però non deve spedirceli qui: lei li ha voluti e lei li riporta fino a casa loro… La Merkel ha usato ed usa gl’immigrati come arma contro l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *