Home / NEWS / Panicucci nei guai per colpa di questa maglietta: ha provato a fare la furba, adesso deve sborsare una valanga di quattrini

Panicucci nei guai per colpa di questa maglietta: ha provato a fare la furba, adesso deve sborsare una valanga di quattrini

Federica Panicucci finisce nei guai.  Motivo: le magliette con il volto di Audrey Hepbourn prodotte da Let’s bubble, il marchio di abbigliamento un po’ ironico un po’ dissacratorio creato dalla conduttrice televisiva Federica Panicucci con il compagno Marco Bacini. Peccato che nessuno però avesse chiesto agli eredi dell’attrice il permesso di utilizzare la sua immagine a fini commerciali. Così i suoi due figli, Luca Dotti e Sean Hepburn Ferrer, hanno fatto causa al sito internet (sede legale a Novara) che commercializzava le magliette, gestito dal compagno della Panicucci, Marco Bacini, e hanno ottenuto ragione dal tribunale civile di Torino.

Per i giudici, infatti, trattandosi di t-shirt non è «ravvisabile alcun interesse pubblico all’informazione né alcuna finalità di fornire alla collettività un’informazione sui fatti di qualche utilità sociale», tali da poter prescindere dal consenso degli aventi diritto nella diffusione dell’immagine della diva. Trattandosi di semplice sfruttamento a fini commerciali, quel permesso ci voleva, eccome. E il suo valore viene stimato in 45mila euro di risarcimento dovuto. Ma non basta, perché il tribunale ha accolto la richiesta danni avanzata dagli eredi anche sotto altri profili. Sono 11.250 euro i danni liquidati.

loading...

Check Also

PER LA RAI E’ COME SE NON FOSSE ACCADUTO NULLA: la denuncia sacrosanta della Maglie. Così la RAI ha censurato la notizia del giorno

Il trionfo di Boris Johnson nel Regno Unito? Già, meglio non raccontarlo. Troppo sovranista. Troppo scomodo. Troppo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *