Home / NEWS / SEA WATCH, A CHE GIOCANO GIUDICI? Salvini, l’accusa sacrosanta su chi protegge le navi pirata

SEA WATCH, A CHE GIOCANO GIUDICI? Salvini, l’accusa sacrosanta su chi protegge le navi pirata

“Sicuramente non arrivano in Italia perché per fesso non mi prendono e perché usano esseri umani per indegni interessi politici, non so se economici”. Matteo Salvini è fermo nella sua decisione di bloccare l’arrivo della nave della ongtedesca Sea Watch, ferma nel Mediterraneo con a bordo un carico di migranti. La Sea Watch “sta andando avanti e indietro e ha dimostrato per l’ennesima volta che opera al di fuori della legge“, aggiunge. Non solo. “Mi domando perché qualcuno in Procura non abbia confermato il sequestro e non sia andato avanti con le indagini, perché mi sembra evidente che non rispettano la legge e che favoriscano nei fatti i trafficanti di esseri umani“.

E ancora: “Ci sono in acqua tutti i mezzi e gli strumenti legislativi necessari per evitare che questi aiutanti dei trafficanti di fatto arrivino in Italia”. All’obiezione che la Libia non è da considerare un porto sicuro, il ministro dell’Interno replica: “La stessa ong aveva chiesto alla Libia indicazione di un posto, magari confidando nel fatto che nessuno avrebbe risposto da Tripoli. Invece da Tripoli hanno risposto: se mi chiedi un porto in Libia e te ne danno uno, vai in Libia”. A chi gli chiedeva cosa pensi della denuncia contro di lui minacciata dall’equipaggio per sequestro di persona ha risposto ironicamente: “Essere denunciato da chi non rispetta la legge mi riempie di emozione e di gioia”.

loading...

Check Also

FREGATA DA FREDDO E NEVE! Greta, che goduria: arrivata a Torino costretta ad annullare tutti gli impegni

“Infreddolita e provata”. Così La Stampa descrive Greta all’arrivo a Torino. Strano che abbia freddo, con il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *