Home / DIVERTIMENTO / E’ pronto il mega-bordello di 6 piani: lo hanno edificato a pochi metri dal nostro confine, sta per essere inaugurato

E’ pronto il mega-bordello di 6 piani: lo hanno edificato a pochi metri dal nostro confine, sta per essere inaugurato

C’è grande agitazione tra i manager milanesi (e alcuni politici di prima grandezza). A Chiasso sta per aprire il mega-bordello di 6 piani appena dopo la dogana. Praticamente a un tiro di schioppo da Milano. Chissà quanti incontri interessanti si potranno fare.

Chiasso, via libera al bordello di lusso vicino alla dogana
Un bordello a 5 stelle in arrivo a Chiasso, a due passi dalla dogana commerciale: come scrive il Corriere del Ticino, nei giorni scorsi il municipio della cittadina di confine ha disposto il rilascio della licenza edilizia. Il richiedente è l’amministratore della società che gestisce un altro postribolo a Chiasso e promotore di un altro locale a luci rosse a Cadenazzo.

Il progetto

Il progetto per la costruzione del postribolo di lusso era stato svelato lo scorso mese di agosto: un immobile di 6 piani in via dei Pedroni, dove deve essere demolito lo stabile esistente, con un parcheggio interrato, spa, ristoro e camere con doccia per la clientela.
Le stanze saranno 14, di cui 8 al terzo e 6 al quarto piano riservate alla consumazione dei rapporti a pagamento, mentre quelle al quinto piano “saranno adibite a soggiorno e residenza delle operatrici”.
Al primo piano ci sarà la spa e al secondo la zona ristoro. Un investimento, secondo il quotidiano, da 3,78 milioni di franchi. 15 mesi la durata dei lavori. Saranno 20 gli addetti che lavoreranno nella costruzione, mentre le stime parlano di una media di 70 clienti nei giorni feriali, 120 il sabato e 80 la domenica..

loading...

Check Also

Un signore ha un pappagallo e deve andare in vacanza per un giorno e chiede al vicino se si prende cura del pappagallo. Il vicino accetta, il signore raccomanda al vicino di non dire parolacce

Un signore ha un pappagallo e deve andare in vacanza per un giorno e chiede …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *