Home / CURIOSITA / “Oh mio Dio, qualcuno mi aiuti”. Choc in bagno: si siede sulla tazza per fare i propri bisognini ma all’improvviso sente un dolore atroce proprio lì, in mezzo alle gambe

“Oh mio Dio, qualcuno mi aiuti”. Choc in bagno: si siede sulla tazza per fare i propri bisognini ma all’improvviso sente un dolore atroce proprio lì, in mezzo alle gambe

Si è seduto in bagno per fare i propri bisognini, come d’altronde aveva sempre fatto. Senza accorgersi però della presenza di un ospite sgradito, nascosto proprio nella stanza e pronto a violare l’intimità del momento, con il quale si sarebbe di lì a poco trovato a fare i conti nella maniera peggiore possibile. Una disavventura degna di un film quella di questo sfortunato signore di nome Attaporn Boonmakchuay, originario della Thailandia, che una volta sistematosi sul proprio trono ha sentito all’improvviso un fortissimo dolore in mezzo alle gambe, atroce e insistente. Così ha abbassato lo sguardo di scatto scoprendo con sommo orrore un lungo serpente, per la precisione un pitone, nascosto all’interno della tazza. Alla vista dell’uomo, l’animale è scattato verso l’alto, avvinghiando il pene dello sventurato tra i propri denti. A quel punto tra i due è iniziata una feroce lotta che è andata avanti per oltre 30 minuti, durante i quali il rettile rifiutava categoricamente di mollare la presa.

Alla fine, quando ormai stava per perdere la speranza, l’uomo è riuscito ad aprire la bocca del serpente e liberarsi dalla presa, con l’aiuto della moglie rincasata nel frattempo e accorsa in bagno dopo aver sentito le grida. Subito dopo ha perso i sensi ed è stato trasportato in ospedale dai soccorritori: ha subito un piccolo intervento di chirurgia ma non ha riportato seri danni. (Continua a leggere dopo la foto)

Una parte della sequenza, quella finale, è stata caricata su YouTube: mostra sempre i soccorritori intenti a rompere il wc dell’abitazione per poi estrarre il corpo ormai senza vita dell’animale. Attaporn ha fatto sapere di stare bene, anche se probabilmente la prossima volta controllerà bene prima di sedersi sulla tazza.

loading...

Check Also

“HO DICIOTTO ANNI E PER CENTO EURO FACCIO TUTTO QUELLO CHE VUOI” Dilagano su internet le ragazzine italiane che si vendono all’insaputa dei genitori

Gio Musso per Nuova Cronaca Sono passati più i cinque anni da quando, nel marzo del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *