Home / STORIE DI SPORT / LIVERPOOL CHE IMPRESA MOSTRUOSA! Barcellona umiliato, rimontato e bastonato in soli 90 minuti

LIVERPOOL CHE IMPRESA MOSTRUOSA! Barcellona umiliato, rimontato e bastonato in soli 90 minuti

Non succede, ma se succede. Ed è accaduto: un Liverpool con metà titolari demolisce il Barcellona di Messi e Suarez. Servivano 4 gol, e 4 gol sono arrivati.

Origi mette in rete al 7′ a porta vuota, dopo la respinta del portiere Stegen sulla conclusione di Mané.

Raddoppio e tris di Wijnaldum in due minuti, al 54′ e al 56′.

Gol partita e qualificazione al 79′ di nuovo con Origi che gira di prima un corner astutissimo di Alexander Arnold che trova distratta la difesa del Barcellona. E adesso aspettiamo di vedere chi sarà la sfidante, tra Ajax e Tottenham.

ECCO LA CLIP CON I QUATTRO INCREDIBILI GOL (VIDEO)

Giorgio Coluccia per gazzetta.it
È successo per davvero. Senza Firmino e Salah, ribaltando il 3-0 rimediato a Barcellona, il Liverpool va in finale di Champions League. Per Anfield un sogno a occhi aperti, quando tutto sembrava perso, quando tutte le speranze sembravano sepolte dopo i primi 90’. L’undici di Klopp vince 4-0 ed estromette Messi e compagni. Per i catalani lo stesso identico incubo di un anno fa, contro la Roma, quando il 4-1 dell’andata venne vanificato dal 3-0 subito al ritorno.
APRE ORIGI — La carica e l’atmosfera infuocata di Anfield spingono la squadra di Klopp, che parte forte e ci mette soltanto 7’ a sbloccare il match. L’incursione in verticale di Henderson porta il centrocampista al tiro in area, Ter Stegen respinge sui piedi di Origi, che insacca da pochi passi. Le folate degli inglesi creano più volte scompiglio in area avversaria, i catalani dopo il ruvido impatto reagiscono e impegnano più volte Alisson, pronto sui tentativi a ripetizione di Messi, Coutinho e Jordi Alba.
IL SOGNO È REALTÀ — Nell’intervallo, dopo un colpo rimediato in campo, resta negli spogliatoi Robertson, rimpiazzato da Wijnaldum. E la mossa si rivela azzeccata perché l’ex Newcastle va a segno due volte nel giro di altrettanti minuti: al 54’ sfrutta il cross di Alexander-Arnold e insacca con un rasoterra che sorprende Ter Stegen, al 56’ riceve da Shaqiri e prende l’ascensore per fare centro di testa. Per gli ospiti gli innesti di Arthur e Semedo servono a poco, la dormita è colossale al 79’ quando Alexander-Arnold batte velocemente un corner e trae in inganno tutta la difesa spagnola, con Origi pronto a buttarla dentro nel cuore dell’area di rigore. Il finale è un mix di tensione ed emozioni, poi il triplice fischio rende il sogno una realtà. Ovviamente, per il Liverpool.

 

 

 

loading...

Check Also

DELIRIO A MONZA! E’ TRIONFO LECLERC: una gara da campione vero

Impresa del monegasco che resiste alla pressione delle due Mercedes, prima Lewis poi il finlandese, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *