Home / VIAGGI / Alla faccia dei comunisti! Cuba, mentre il popolo fa la fame, così la famiglia Castro si arricchisce con le sue villone faraoniche

Alla faccia dei comunisti! Cuba, mentre il popolo fa la fame, così la famiglia Castro si arricchisce con le sue villone faraoniche

Vilma Rodriguez sta affittando una lussuosa villa nel centro di L’Avana, a Cuba, per 577 euro a notte su Airbnb. Nulla di strano se non fosse che Vilma sia la nipote dell’ex presidente Raul Castro, nonché attuale primo segretario del Partito comunista.

Il «pesante» cognome, sull’annuncio, non compare da nessuna parte. Non si sa neanche se il fratello di Fidel abbia mai messo piede in quella sontuosa casa particular con jacuzzi e terrazze private fra rigogliose palme. Ma la notizia sta destando comunque scalpore, soprattutto perché i ricavi di quel bene cubano vengono incassati a Panama, dove Vilma vive.

Inizia la giornata con la Cucina de La Stampa, la newsletter di Maurizio Molinari

Scandali a parte, la lussuosa villa della famiglia Castro piace molto. E l’alto costo dell’affitto sembra non essere un problema. Dispone di quattro camere da letto che possono ospitare fino a 10 persone, oltre a una vasca idromassaggio – pochissime case de L’Avana offrono questo lusso – e cinque bagni oltre a un grande giardino che offre privacy dagli occhi indiscreti del vicinato.

«In Casa Vida – così è stata ribattezzata – eleganza, design e tradizione si uniscono per creare spazi allegri, spaziosi e luminosi», ha scritto Rodriguez nella descrizione della casa. «Le quattro stanze offrono il massimo comfort e renderanno il vostro soggiorno un’esperienza indimenticabile». Si trova a quattro isolati dall’Ambasciata del Messico e a cinquecento metri dal mare, proprio a due passi dalla Quinta Avenida di Miramar , è considerato uno dei quartieri più belli di Cuba.

loading...

Check Also

Il Titanic II salperà nel 2022: seguirà la stessa rotta ma avrà più scialuppe

Il Titanic tornerà a solcare le acque tra la Gran Bretagna e New York, a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *