Home / NEWS / Suore picchiano i bimbi dell’asilo nelle parti intime. Incastrate dai video choc

Suore picchiano i bimbi dell’asilo nelle parti intime. Incastrate dai video choc

Quattro religiose che prestavano servizio in una scuola materna di San Marcellino (Caserta), sono state condannate per maltrattamenti (rito abbreviato) a 2 anni ciascuno dal gup del Tribunale di Napoli Nord. Si tratta di tre suore straniere e della madre superiora, un’italiana, direttrice della scuola accusata anche di intralcio alla giustizia. L’accusa aveva chiesto il doppio della pena.

”Io ti pago, ti do i soldi, basta che non dici niente. Poi ti assicuro che non succederà più”. Così una delle suore cercava di ‘comprare’ il silenzio di una mamma che voleva denunciare quegli episodi di violenza all’autorità giudiziaria. È questo quanto scoperto dall’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, che ha portato i militari dell’Arma di San Marcellino a sospendere dal servizio pubblico le quattro suore.

Le monache avrebbero percosso in alcune occasioni i bambini durante l’orario di mensa o nel corso di attività ricreative. Le indagini dei carabinieri, sono state avviate lo scorso anno su denuncia di alcuni genitori. I piccoli alunni considerati più problematici venivano rinchiusi in una stanza buia e chi si rifiutava di mangiare, invece, veniva costretto a ingoiare il cibo caduto a terra. Il comportamento di alcune suore di una scuola di San Marcellino è stato certificato dalle riprese realizzate dalle telecamere nascoste installate dai carabinieri in aula dopo le denunce presentate da alcuni genitori. (Continua a leggere dopo la foto)

Le suore, due filippine di 47 e 54 anni, un’indonesiana di 34 e la madre superiora, Anna Porrari, di 76, sono state sospese per un anno dall’insegnamento. Le indagini sulla struttura sono state avviate dopo che alcune mamme hanno notato lividi sugli arti dei bambini e alcuni segni di malessere, come crisi di pianto e vomito. Uno dei bambini sarebbe tornato a casa con i genitali arrossati e alcuni alunni hanno riferito di schiaffi sulle parti intime. (Continua a leggere dopo la foto)

Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, “i bimbi venivano strattonati, minacciati, chiusi in una stanza buia e tenuti a digiuno”. “Le accuse sono gravissime. Botte sulla testa, tirate di capelli, spintoni, schiaffi, manine schiacciate contro i banchi. E percosse nelle parti intime per alcuni dei piccoli. “, si legge sul Messaggero. “I bimbi più irrequieti venivano rinchiusi in una stanza al buio. Quelli che si rifiutavano di mangiare costretti a ingoiare il cibo caduto per terra”.

loading...

Check Also

Impunite e mai in galera se sono incinta? Se vi derubano ringraziate questo signore, ha addirittura emanato una circolare per lasciarle andare a casa dopo l’arresto

La Procura di Milano sotto accusa per una circolare firmata dal procuratore capo Francesco Greco, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *