Home / NEWS / Venezia, macelleria in pieno centro in mezzo ai turisti: così le risorse si scannano tra di loro

Venezia, macelleria in pieno centro in mezzo ai turisti: così le risorse si scannano tra di loro

Una violenta lite è finita nel sangue sabato mattina a piazzale Roma. Due uomini sono stati accoltellati da due rivali che sono stati fermati poco dopo mentre tentavano la fuga. L’episodio è avvenuto intorno alle undici e mezza di fronte ai passanti. «Stavo andando al lavoro, sono scesa dall’autobus e ho visto i due uomini a terra – racconta Romena Brugnerotto, cittadina che ha assistito -. C’è stata una discussione, si sono spintonati e poi è spuntato il coltello».

Venezia, risorse si scannano a colpi di coltello от Mag 24 informazione indipendente на Rutube.

Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale, le persone coinvolte nella zuffa sarebbero quattro, tutti uomini tra i 30 e i 40 anni di origini straniere. Ad avere la peggio sono stati in due, rimasti feriti da un coltello uno alla gamba e uno a un piede. Entrambi sono stati accompagnati all’ospedale ma non sarebbero in gravi condizioni. I vigili urbani hanno bloccato, poco dopo, due aggressori che scappavano con la lama ancora sporca di sangue. Una terza persona sarebbe riuscita a fuggire.

I due fermati sono stati portati nella cella di sicurezza a disposizione dell’autorità giudiziaria. In queste ore la polizia municipale sta cercando di ricostruire i fatti. Con ogni probabilità, le persone coinvolte si conoscevano tra loro. I motivi della lite non sono ancora stati chiariti. L’accoltellamento è avvenuto in corrispondenza della fermata dell’autobus della linea 7, che in quegli attimi era affollatissima. Per consentire ai vigili di effettuare i rilievi sono state spostate le fermate delle linee 5 e 6.

 

loading...

Check Also

E’ sufficiente un gol in Nazionale per fargli fare immediatamente il solito pistolotto sulla politica buonista

Moise Kean, le cose che non sapete: è sostenitore dello ius soli, italiano dalla nascita, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *