Home / NEWS / L’eredità della Rai del PD fa infuriare i telespettatori: persino Montalbano fa pubblicità all’invasione clandestina

L’eredità della Rai del PD fa infuriare i telespettatori: persino Montalbano fa pubblicità all’invasione clandestina

Solo una battuta, ma che accende l’attenzione sul nuovo episodio di Montalbano.

Matteo Salvini è in Abruzzo per incontrare i sostenitori della Lega a margine della vittoria del centrodestra nelle elezioni regionali. E di fronte a loro è tornato sua sulle polemiche sorte sul vincitore di Sanremo che sulla puntata stasera in onda del Commissario più famoso d’Italia.

“Stasera registro la puntata di ‘Porta a Porta’”, ha spiegato il ministro dell’Interno. Che poi ha aggiunto: “Andremo in onda dopo Montalbano che salva dei clandestini, magari cantando un pezzo di Mahmood…”. Una dichiarazione critica sul risultato finale del Festival sanremese. “Ma se pensano di farmi incazzare hanno scelto la persona sbagliata – continua il leader della Lega – Adoro Montalbano, ma non riesco ad apprezzare il pezzo di Mahmood, i gusti musicali sono soggettivi”, ha aggiunto.

La nuova puntata di Montalbano si intitola “L’altro capo del filo”. Al centro della storia ci saranno gli sbarchi di migranti sulle coste della Sicilia. Nel bel mezzo dell’emergenza umanitaria, il Commissariato di Vigàta dovrà far fronte all’omicidio di una giovane ragazza, amica di Libvia, ritrovata cadavere nella sua sartoria.

loading...

Check Also

Ho avuto successo grazie ad un errore di Mike Bongiorno: aveva sbagliato persona, pensava fossi un mio collega

Oggi è il compleanno di Claudio Cecchetto (67 anni), grande talent scout e….candidato sindaco della …

Un commento

  1. Montalbano è PROPAGANDA pagata con i soldi del canone, gl’italiani pagano per farsi ingannare da dei leccacul# di sinistra: artistoidi LECCACUL# come il cast di Montalbano, regista sceneggiatori, attori… tutti LECCACUL#
    Mi domando: CHI guarda un simile spettacolo FETISH (fetente) di COPROFAGI di sinistra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *