Home / DIVERTIMENTO / Tre italiani, un milanese, un siciliano e un romano, se ne vanno in vacanza nel Mato Grosso dove vengono rapiti dagli indigeni. Si svegliano tutti e tre nudi e legati a dei pali con tutta la tribu’ che danza intorno

Tre italiani, un milanese, un siciliano e un romano, se ne vanno in vacanza nel Mato Grosso dove vengono rapiti dagli indigeni. Si svegliano tutti e tre nudi e legati a dei pali con tutta la tribu’ che danza intorno

Tre italiani, un milanese, un siciliano e un romano, se ne vanno in vacanza nel Mato Grosso dove vengono rapiti dagli indigeni. Si svegliano tutti e tre nudi e legati a dei pali con tutta la tribu’ che danza intorno. Ad un certo punto arriva lo stregone: “Tu! (rivolto al siciliano). Adesso ti scorticheremo vivo e poi faremo di tua pelle canoa per tribu’! Prima pero’ noi esaudire ultimo desiderio. Dimmi”. E il siciliano: “Voglio mangiare una cassata!”. Parte uno, ritorna con la cassata, il siciliano la mangia, lo spellano vivo, e con la pelle fanno una canoa. La stessa scena si ripete con il romano che chiede come ultimo desiderio degli spaghetti all’ amatriciana. Nuova canoa per la tribu’. Arriva il turno del milanese. “Tu!”. “Sa voet? Negher!”. E lo stregone: “Tu scherzare, ma noi fare di te canoa! Dire desiderio!”. Il milanese chiede una forchetta che subito gli viene portata, guarda le canoe fatte con la pelle degli amici e poi: “Ue’ negher! (bucandosi con la forchetta), col casu che fai una canoa!!“.

loading...

Check Also

“Si è sempre fatto qualunque cosa si muovesse, ovvio che poi prendi l’AIDS” Rocco senza peli sulla lingua: così racconta il collega che si è infettato

Esclusivo La Zanzara su Radio 24. Rocco Siffredi: “Mi ha telefonato Nacho e mi ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *