Home / NEWS / UN GIORNALE BUONISTA IN MENO! CHIUDE ‘ROLLING STONE’, LA RIVISTA CHE SI ERA SCHIERATA CONTRO LA CHIUSURA DEI PORTI DEL MINISTRO SALVINI

UN GIORNALE BUONISTA IN MENO! CHIUDE ‘ROLLING STONE’, LA RIVISTA CHE SI ERA SCHIERATA CONTRO LA CHIUSURA DEI PORTI DEL MINISTRO SALVINI

Claudio Plazzotta per www.italiaoggi.it

Chiude l’ edizione cartacea del mensile Rolling Stone.

La testata edita in Italia da Luciano Bernardini de Pace continuerà invece sul web, dove il direttore è Alessandro Giberti.

Il giornale era nato in Italia nel 2003, prima come edizione internazionale di Rolling Stone pubblicata da Rs Italia, passando poi per Quadratum e, dal 2014, a Luciano Bernardini de Pace. Alla direzione del mensile si sono succeduti, nel corso degli anni, Michele Lupi, Carlo Antonelli, Massimo Coppola e Giovanni Robertini. Dopo la sua esperienza in Rai, Massimo Coppola era tornato a Rolling Stone, dove fino al dicembre 2018 era direttore editoriale (ora non è chiaro quale sarà il suo ruolo).

Naturalmente, in un processo comune a molte altre testate (pensiamo a Glamour in Usa e Uk, o a Wired in Italia), un giornale come Rolling Stone vende ormai pochissimo in edicola e in abbonamento (le sue diffusioni non erano certificate in Ads). Può invece avere ancora un senso sull’ online, dove a metà dicembre 2017 era stata chiamata alla direzione Selvaggia Lucarelli, che però aveva lasciato l’ incarico poco dopo, nel marzo 2018, per divergenze con l’ editore.

loading...

Check Also

“Chi vi ha dato il permesso di dare i nostri soldi?” Nave pirata, correntisti infuriati contro Banca Etica per il prestito alla feccia rossa capitanata da Vendola e Casarini

Carlo Tarallo per “la Verità” Non è stata una giornata da ricordare, quella di ieri, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *