Home / NEWS / BANNATA DA FACEBOOK PER AVER POSTATO IL SIMBOLO DEL MSI, PROVA CON QUELLO DEL PCI E INDOVINATE COSA ACCADE

BANNATA DA FACEBOOK PER AVER POSTATO IL SIMBOLO DEL MSI, PROVA CON QUELLO DEL PCI E INDOVINATE COSA ACCADE

Rachele Mussolini, la nipote del Duce, è stata bannata da Facebook per aver postato il simbolo del Movimento sociale italiano (Msi). È avvenuto lo scorso 26 dicembre, nel giorno di Santo Stefano. «Facebook mi ha “congelato” il profilo per 48 ore solo per aver postato il simbolo del Movimento sociale italiano, ricordandone la nascita avvenuta il 26 dicembre del 1946. Foto bannata e profilo bloccato, come se avessi fatto qualcosa di eversivo. Ma forse il mio cognome incide…», ha spiegato la nipote di Benito Mussolini.

Rachele è figlia di Romano Mussolini (1927-2006), il quartogenito del capo del fascismo, ed è attualmente consigliere comunale a Roma, seggio conquistato nella lista civica «Con Giorgia» in appoggio alla Meloni. «Sono rimasta sorpresa – ha proseguito – perché sono una persona notoriamente equilibrata, educata alla tolleranza da mio padre jazzista di fama internazionale e da mia madre attrice teatrale [Carla Maria Puccini, ndr]. Figuriamoci se mi metto a fare discorsi esaltati… Fatto sta che ad un certo punto mi arriva una notifica da Facebook in cui si dice che la foto postata non rispetta gli standard del social network».

«Di fatto, scopro che per il mio cognome subisco una discriminazione. Era già successo un’altra volta, ma si trattò di una foto di mio nonno in abiti borghesi, era per ricordare il suo compleanno, il 29 luglio». Stavolta, però, «è bastato postare il simbolo di un partito che è sempre stato rappresentato in Parlamento per subire questa ingiusta censura». In segno di protesta, la 44enne nipote del Duce ha quindi postato sul suo profilo «scongelato» una foto con il simbolo comunista per eccellenza, la falce e il martello: «È un esperimento, vediamo se Facebook mi banna pure ora». Ovviamente, però, in questo caso non c’è stata alcuna censura.

loading...

Check Also

La fantomatica lettera dell’Onu contro Salvini? Una cagata pazzesca: l’hanno firmata i galoppini che il PD ha infilato per regalare loro uno stipendio da parassiti

Dietro l’ultima protesta dell’agenzia Onu per l’immigrazione, l’Unhcr, c’è lo zampino di pezzi della sinistra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *