Home / NEWS / MATTARELLA, LO SPUTO SULLA VOLONTA’ POPOLARE: MEZZA ITALIA NEL SUO MIRINO NONOSTANTE UN VOTO CHIARO E NETTO

MATTARELLA, LO SPUTO SULLA VOLONTA’ POPOLARE: MEZZA ITALIA NEL SUO MIRINO NONOSTANTE UN VOTO CHIARO E NETTO

Fari puntati su Sergio Mattaraella che domani, lunedì 31 dicembre, pronuncerà il rituale discorso di fine anno. Già, ma cosa dirà il capo dello Stato? Scontato un riferimento alle brutte scene viste in Parlamento nei giorni dell’approvazione della manovra, sia per come il governo ha piegato le rituali pratiche sia per l’atteggiamento spesso violento delle opposizioni. E ancora, Mattarella spenderà parole in difesa dell’Europa, considerata l’ultimo baluardo contro il populismo e contro un’eventuale deriva dell’Italia. Ma c’è di più. L’anticipazione sul discorso di fine anno più pesante la dà La Stampa, secondo cui il presidente della Repubblica ricordare come l’Italia è “una e indivisibile”, così come sancito dalla Costituzione. E ancora, rimarcherà come deve esserci “un’uguaglianza dei diritti su tutto il territorio nazionale”. Di che si tratta? Presto detto: di un chiaro riferimento alle Autonomie delle Regioni, chieste a gran voce soprattutto da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Proprio quell’Autonomia fortemente voluta dalla lega e contro la quale il partito meridionalista dei grillini ha già iniziato a cannoneggiare, tanto che il governo gialloverde sulla questione potrebbe vacillare, o peggio. Ed in questo contesto, dunque, Mattarella pare essere intenzionato ad entrare a gamba tesa contro le Autonomie, di fatto schierandosi con i grillini, con un’iniziativa le cui conseguenze per l’esecutivo potrebbero essere pesantissime.

loading...

Check Also

GIGINO STAI SERENO: il piano senza senso dei Cinquestelle? Ecco perchè Di Battista è parcheggiato in tutte le Tv ad ogni ora del giorno e della notte

Tra i parlamentari grillini gira una freddura: “Luigi, stai sereno”. Brutte notizie per Luigi Di Maio, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *