Home / NEWS / SPACCIATORI TUNISINI? OGGI AEREO PIENO: TUTTI RISPEDITI AL MITTENTE! Ecco la politica dei fatti che fa rosicare la feccia rossa

SPACCIATORI TUNISINI? OGGI AEREO PIENO: TUTTI RISPEDITI AL MITTENTE! Ecco la politica dei fatti che fa rosicare la feccia rossa

VENEZIA – Sei cittadini stranieri, irregolari in Italia, rintracciati ieri dalla polizia di Venezia tra Mestre e Marghera nell’ambito di controlli del territorio per il contrasto allo spaccio di droga e all’immigrazione clandestina sono stati scortati oggi all’aeroporto di Tessera (Venezia) per essere poi imbarcati su un volo (messo a disposizione dalla Guardia di Finanza) che li porterà al Cpr di Bari, per il successivo rimpatrio.

Si tratta di cittadini tunisini, di età compresa fra i 18 e i 30 anni. L’operazione svolta ieri sul territorio mestrino aveva visto impiegati, oltre ai poliziotti dei Commissariati di Mestre e Marghera, anche gli uomini del Reparto mobile di Padova, le squadre del Reparto Prevenzione Crimine e le unità cinofile di Padova e di Bologna. Oltre al rintraccio di irregolari, l’attività di controllo ha portato al sequestro di 285 grammi di marjuana, rinvenuti dalle unità cinofile nel parco Albanese, e all’arresto per spaccio di un uomo, un cittadino tunisino.

loading...

Check Also

SALVINI, UNA NUOVA INDAGINE MIRATA A FARLO CADERE: cosa stanno cercando i giudici per destabilizzare il Governo

La magistratura punta ancora i fari sulla Lega di Matteo Salvini. Dopo Genova, questa volta è la Procura di Bergamo, …

Un commento

  1. SEI dico 6 spacciatori espulsi, ma che.. Salvini ci pigli per il cul#?!
    Salvini parla tanto ma non vedo i fatti, non vedo centinaia di clandestini, delinquenti stranieri, finti profughi… caricati tutti i giorni su degli aerei e spediti a casa loro, anzi ho visto Salvini andare ad accogliere con tutti gl’onori degl’immigrati in aeroporto e per loro subito casa e lavoro ALLA FACCIA DE “PRIMA GL’ITALIANI”
    Temo che Salvini ed i 5 stronz# ci PRENDANO IN GIRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *