Home / NEWS / “Basta, boicottiamo Lilli Gruber” dopo i falsi numeri sull’accoglienza che ha propinato, è rivolta tra i telespettatori

“Basta, boicottiamo Lilli Gruber” dopo i falsi numeri sull’accoglienza che ha propinato, è rivolta tra i telespettatori

Su Twitter furoreggia un hashtag: #boicottaLa7. Sempre più cinguettii contro la rete di Urbano Cairo. La ragione? Lilli Gruber in primis, ma anche Giovanni Floris. Troppo anti-leghisti, per i leghisti che ora invocano il boicottaggio. Alla Gruber non viene perdonata l’intervista assai aggressiva di martedì sera a Matteo Salvini, oltre al servizio di Paolo Pagliaro sugli immigrati dal quale risultava che l’Italia fosse tra i fanalini di coda per quel che riguarda l’accoglienza. A Floris, al contrario, si rimproverano gli ospiti dell’ultima puntata di DiMartedì, tutti o quasi fieramente anti-salviniani. E insomma, tanto è bastato a far montare l’hashtag, dietro al quale si stanno raccogliendo diversi leghisti delusi.

loading...

Check Also

“Vai in fondo perchè sei nero?” Le telecamere del bus smascherano l’ennesima BUFALA propinata dalla stampa di regime

La storia del ragazzo nero vittima di razzismo sul Flixbus di Trento, pare smontarsi di ora …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *