Home / NEWS / E’ morto il giovane travolto Firenze dall’inseguimento tra rom. Il governatore PD muto, nessun risarcimento per lui, non era clandestino

E’ morto il giovane travolto Firenze dall’inseguimento tra rom. Il governatore PD muto, nessun risarcimento per lui, non era clandestino

Il giovane è stato investito mentre era fermo a un semaforo rosso a bordo del proprio scooter

E’ stato dichiarato morto Duccio Dini, il 29enne a bordo di uno scooter travolto da un’auto guidata da un rom. La tragedia è avvenuta domenica 10 giugno a Firenze, al culmine di una lite tra due nomadi che, dopo una discussione nel parcheggio di un supermercato, si sono lanciati in un folle inseguimento per le vie della città.

Tutto è iniziato da un litigio tra due rom, rispettivamente suocero e genero, nel parcheggio di un supermercato. I nomadi sono poi saliti a bordo delle proprie auto dando via a un inseguimento per le strade della città. Dopo aver percorso circa un chilometro ad alta velocità, una delle vetture è finita fuori strada, mentre l’altra è piombata addosso a un motociclista fermo a un semaforo rosso. Duccio Dini, 29enne alla guida dello scooter, è morto all’ospedale di Careggi. I rom sono indagati per il reato di omicidio volontario con dolo eventuale.

Dura la reazione di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. I tre partiti di centrodestra hanno chiesto infatti la chiusura del campo rom in cui sono residenti i protagonisti dell’inseguimento e accusato il Partito democratico di inerzia. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha chiesto che “i delinquenti” paghino per i loro crimini.

loading...

Check Also

“Quelli che osano insultarlo sono dei barbari” Gad Lerner, vergognoso oltre ogni limite della decenza: così difende il milionario golpista che specula sulla povera gente

Gad Lerner per “la Repubblica” Non abituiamoci proprio a tutto. Rischia di passare in cavalleria l’ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *