Home / NEWS / Farah liberata dalla Polizia! Era stata segregata e obbligata all’aborto perchè incinta di un italiano

Farah liberata dalla Polizia! Era stata segregata e obbligata all’aborto perchè incinta di un italiano

Era stata portata in Pakistan con l’inganno da suo padre, poi fu legata al letto per otto ore e costretta ad abortire. Una storia terrificante, la cui protagonista è una ragazza di origini pakistane residente a Verona. Ora, la ventenne è stata liberata dalla polizia a Islamabad. Lo scorso febbraio, Farah aveva detto ai suoi amici: “Ci vediamo tra una settimana”. Da quel giorno, però, nessuno l’aveva più sentita.

La studentessa – iscritta all’ultimo anno dell’istituto professionale Sanmicheli di Verona – era rimasta incinta di un ragazzo, anche lui pakistano, con il quale stava aveva una storia. La circostanza ha fatto infuriare il genitore fino a spingerlo a costringere la figlia a sottoporsi all’intervento. “Mi hanno fatto una puntura e hanno ucciso il mio bambino. Mio padre vuole che mi sposi qui”, scriveva Farah alle amiche su Whatsaap. E poi in una nota audio ha raccontato: “Mi hanno sedato, legato a un letto e costretto ad abortire”. La Farnesina era intervenuta chiedendo all’ambasciata d’Italia nella capitale pakistana di verificare con urgenza le notizie relative alla studentessa.

loading...

Check Also

“Vai in fondo perchè sei nero?” Le telecamere del bus smascherano l’ennesima BUFALA propinata dalla stampa di regime

La storia del ragazzo nero vittima di razzismo sul Flixbus di Trento, pare smontarsi di ora …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *