Home / NEWS / Farah liberata dalla Polizia! Era stata segregata e obbligata all’aborto perchè incinta di un italiano

Farah liberata dalla Polizia! Era stata segregata e obbligata all’aborto perchè incinta di un italiano

Era stata portata in Pakistan con l’inganno da suo padre, poi fu legata al letto per otto ore e costretta ad abortire. Una storia terrificante, la cui protagonista è una ragazza di origini pakistane residente a Verona. Ora, la ventenne è stata liberata dalla polizia a Islamabad. Lo scorso febbraio, Farah aveva detto ai suoi amici: “Ci vediamo tra una settimana”. Da quel giorno, però, nessuno l’aveva più sentita.

La studentessa – iscritta all’ultimo anno dell’istituto professionale Sanmicheli di Verona – era rimasta incinta di un ragazzo, anche lui pakistano, con il quale stava aveva una storia. La circostanza ha fatto infuriare il genitore fino a spingerlo a costringere la figlia a sottoporsi all’intervento. “Mi hanno fatto una puntura e hanno ucciso il mio bambino. Mio padre vuole che mi sposi qui”, scriveva Farah alle amiche su Whatsaap. E poi in una nota audio ha raccontato: “Mi hanno sedato, legato a un letto e costretto ad abortire”. La Farnesina era intervenuta chiedendo all’ambasciata d’Italia nella capitale pakistana di verificare con urgenza le notizie relative alla studentessa.

loading...

Check Also

MONTEPASCHI E’ DI NUOVO ALLARME: L’IRA DI SALVINI CONTRO L’EIRPA. COSI’ VOGLIONO FREGARCI ANCORA

Venerdì 11 gennaio, a mercati chiusi, la Banca centrale europea aveva reso nota una lettera una lettera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *