Home / DIVERTIMENTO / “Cosa fare per conquistare una ragazza russa”: in Argentina, in vista dei Mondiali di calcio, è stato pubblicato un vero e proprio manuale di istruzioni

“Cosa fare per conquistare una ragazza russa”: in Argentina, in vista dei Mondiali di calcio, è stato pubblicato un vero e proprio manuale di istruzioni

Da www.corrieredellosport.it

“Cosa fare per conquistare una ragazza russa”. Sembra il titolo di un vecchio film di serie B ed invece era il titolo di un capitoletto di un manuale diffuso durante un corso organizzato dalla Federcalcio argentina (Afa) per dirigenti, giocatori, tecnici e giornalisti argentini che si recheranno in Russia per la Coppa del Mondo.

Finita presto sul web, la vicenda ha fatto scalpore e creato non poche polemiche prima che il testo venisse riproposto emendato, senza più quelle due pagine che in otto capitoletti avrebbero avuto l’intenzione, tra ovvietà e triti luoghi comuni, di preparare presunti casanova.

Come spiega il quotidiano sportivo Ole’, l’Afa ha tenuto ieri una ‘Conferenza sulla lingua e cultura russa’, organizzato dall’area dell’Educazione dell’ente.

Il manuale incriminato. Il corso, gratuito, era condotto da un docente di lingua russa e tra i materiali di studio, c’era anche un manuale che, a sorpresa, conteneva anche il capitolo dedicato ai latin lover.

Tra le chicche, vi si spiegava che le donne russe ‘preferiscono le persone pulite e ben vestite’, ‘non vogliono essere trattate come oggetti ma come persone di valore’, ‘non apprezzano gli uomini troppo timidi o che vedono tutto in negativo’, e via così di banalità in banalità.

L’Afa, una volta sollevato il polverone, ha spiegato di non essere stata a conoscenza di questo particolare e di aver fatto eliminare le due pagine incriminate dal manuale, che a suo parere ‘resta utile’ per chi andrà in Russia per il Mondiale.

loading...

Check Also

“Guarda quei due sul materassino”. L’estate dei porcelli al mare, ecco il primo caso del 2018

L’estate è calda, l’eccitazione pure! A Napoli ancor di più. Due sconosciuti sono stati immortalati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *