Home / STORIE DI SPORT / Luciano Moggi: l’avvertimento da piangina alla Juventus. State attenti, ecco chi vogliono fare fuori

Luciano Moggi: l’avvertimento da piangina alla Juventus. State attenti, ecco chi vogliono fare fuori

di Luciano Moggi per Libero

Da sette anni scriviamo la stessa cosa: «Sta per finire il campionato che la Juve vince meritatamente»; da quattro parliamo della Coppa italia che la Juve regolarmente si aggiudica. Mentre rischiamo di diventare monotoni, i tifosi avversari parlano di ruberie. Lo dicevano nel 2006 quando fu organizzata Calciopoli, lo stesso dicono oggi. A furia di ripeterle, anche le falsità possono diventare verità nell’immaginazione popolare: quello che è successo per Calciopoli.

Sembra di essere tornati ai confini di un nuovo tentativo per togliere di mezzo quei dirigenti che hanno saputo inanellare tanti successi, come se fossero i colpevoli dei fallimenti altrui. Come magari il ko dell’Inter in casa col Sassuolo, mentre all’Allianz i bianconeri ne avevano dati 7 agli emiliani. Gli interisti sembrano colpiti da una sorta di maleficio forse per quante cattiverie la società e i suoi tifosi hanno messo in giro durante Calciopoli.

Qualcuno porta sfiga a quei colori? Per il bene del calcio e considerando il passato, sarebbe meglio attenzionare il momento niente affatto tranquillo. Di certo la Juve di adesso non si farebbe difendere più dall’avv. Zaccone che accettò la Serie B con penalizzazione dopo aver letto tutte le carte in una settimana: per lui c’era addirittura il rischio della C. La sentenza del processo sportivo non fu però in linea con il suo pensiero: «Campionato regolare,nessuna partita alterata». Si poteva sicuramente fare una migliore difesa.

«Non fa bene al proprio sport la squadra che vince continuamente (la Juve)», disse allora il presidente del Coni Petrucci e probabilmente per questo nacque Calciopoli. Da più parti dicevano all’inizio di questo campionato: «Ci sentiamo tutelati con il Var, vincerà il migliore». E infatti il migliore ha vinto, e sa farlo con e senza Var, finito pure lui sotto accusa. Tra i perdenti spicca il nome di De Laurentiis, prima furioso con Sarri per la gestione della rosa, pochi giorni dopo scatenato contro il Var, che gli avrebbe «rubato» almeno 8 punti. Quale dei due De Laurentiis è quello giusto? Fatti simili ai tempi di Calciopoli e che potrebbero capitare anche adesso.

Montezemolo fu autore del flop economico-sportivo quando era a capo della società bianconera: mai qualificato in Europa. A detta di Blatter, allora capo della Fifa, Montezemolo fece ritirare il ricorso che la Juve aveva proposto al Tar. Quel ricorso avrebbe probabilmente evitato la B alla Juve (quanto accaduto in Portogallo al Boavista fa giurisprudenza). Da noi, poi, gli arbitri di Calciopoli furono tutti assolti, meno uno che non aveva niente a che vedere con la Juve. Non si fa fatica ad ipotizzare che qualcuno, per evitare il ripescaggio dei bianconeri, abbia cercato di boicottare quel ricorso prima proposto al Tar e poi ritirato.

Chiusi i giochi in vetta, e in attesa di vedere la terza quadra che finirà in B, il Milan torna in Europa. Auguri.

 

loading...

Check Also

INTER FUORI DALLA CHAMPIONS: nerazzurri puniti nel finale dall’ennesima giovane promessa del Barcellona

Lukaku riprende Perez, ma nel finale arriva la beffa firmata Ansu Fati, il più giovane …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *