Home / STORIE DI SPORT / La morte di Astori? La vergogna dell’ex big Juventino: “Non mi tocca, ne muoiono tanti…”

La morte di Astori? La vergogna dell’ex big Juventino: “Non mi tocca, ne muoiono tanti…”

Mostra i muscoli, quando Emery lo indica come il giocatore più sperimentato e vincente in vista della partita di domani contro il Real Madrid, ma poi manca di cuore, Dani Alves, quando gli viene chiesto di parlare di come la morte di Davide Astori sia stata accolta dai giocatori del Psg.

“SIAMO TUTTI DI PASSAGGIO” — L’ex bianconero esprime una certa indifferenza: “Non ne siamo stati perturbati più di tanto perché non lo conoscevamo molto. Sono addolorato per la sua famiglia. Penso che Davide abbia fatto quel che doveva in questo mondo caotico e che ormai sia in un mondo migliore. Nel mondo però ogni giorno muoiono di fame migliaia di bambini che non ricevono altrettanta attenzione. E sono invece altrettanto importanti. Tutti dobbiamo morire prima o poi perché siamo di passaggio. Magari siamo tristi, ma non di certo come i suoi famigliari”.

loading...

Check Also

“SFIGATI, NON ARRIVATE A 2000 EURO AL MESE” Così il miracolato Trezeguet si permette di insultare gli agenti dopo l’alcoltest (ovviamente era ubriaco marcio)

Trezeguet ubriaco al volante del Suv insulta i poliziotti: «Non arrivate a 2000 euro al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *