Home / STORIE DI SPORT / L’episodio a fine gara che è sfuggito alle telecamere. Gigi Buffon cerca Bernardeschi, lo raggiunge ed ecco cosa gli fa

L’episodio a fine gara che è sfuggito alle telecamere. Gigi Buffon cerca Bernardeschi, lo raggiunge ed ecco cosa gli fa

Barriera posizionata male e Buffon poco reattivo: la furbata di Eriksen trova impreparati i bianconeri e l’estremo difensore in occasione della punizione del pareggio del Tottenham.

L’uno-due piazzato in avvio di partita è stato folgorante ma il Tottenham, che ha incassato il colpo, è rimasto in piedi. Higuain ha avuto due occasioni per vibrare il colpo del ko, le ha fallite entrambe: la prima su azione, la seconda dal dischetto (dopo aver segnato la rete del 2-0). Quanto incidono gli errori commessi dal Pipita? Tanto, considerato che anche dal pericolo scampato gli inglesi hanno tratto abbastanza fiducia da aggrapparsi alle loro certezze: il gioco e il talento di alcuni degli interpreti che hanno spianato la strada verso la rimonta. Eriksen, Alli, Kane: è sull’asse tracciato in verticale che la squadra di Pochettino ha fatto cadere il bunker bianconero e messo le mani sulla qualificazione ai quarti di finale. Il pareggio (2-2) sposta l’ago della bilancia dalla parte degli Spurs e rimanda ogni discorso ai novanta minuti di Wembley: lì, nel tempio del calcio inglese, servirà una prestazione maiuscola e senza sbavature dei bianconeri per realizzare l’impresa.

QUI IL VIDEO COMPLETO CON GLI HIGHLIGHTS

La punizione di Eriksen. A proposito di ‘sbavature’, lo sbuffo lasciato dalla traiettoria beffarda inventata dal danese lascia un segno sul match e più ancora sulla prestazione di Gigi Buffon che in occasione del tiro effettuato dall’avversario è apparso poco reattivo e posizionato male rispetto alla barriera. Eriksen ha fintato di calciare il pallone sopra la barriera e invece ha scelto la soluzione differente: un diagonale velenoso sul quale l’estremo difensore nulla ha potuto avendo già fatto un passo verso il palo opposto.

La ramanzina a Bernardeschi. La responsabilità, però, non è solo di Buffon che divide le colpe con i calciatori in barriera: a fine gara il portiere della Juventus ha avuto una discussione con Bernardeschi in occasione della punizione che ha portato al 2-2. Cosa gli imputava? Non doveva saltare né girarsi al momento della battuta. L’ex viola, però, ha preferito non fare riferimento alcuno a quanto accaduto, tant’è che nelle interviste s’è limitato ad ammettere: “Niente, parlavamo della partita con Buffon”.

 

loading...

Check Also

“SFIGATI, NON ARRIVATE A 2000 EURO AL MESE” Così il miracolato Trezeguet si permette di insultare gli agenti dopo l’alcoltest (ovviamente era ubriaco marcio)

Trezeguet ubriaco al volante del Suv insulta i poliziotti: «Non arrivate a 2000 euro al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *