Home / NEWS / La capolista di Salvini? Ma dove l’hai trovata? Proteste e insulti dal web: “Fino a ieri stava con Fini e Mario Monti”

La capolista di Salvini? Ma dove l’hai trovata? Proteste e insulti dal web: “Fino a ieri stava con Fini e Mario Monti”

di Eugenio Palazzini per Il primato nazionale

Giulia Bongiorno si candida come capolista della Lega in diversi territori del Paese”. E’ l’annuncio di un entusiasta Matteo Salvini scandito questa mattina a Montecitorio dove si è presentato con l’ex legale di Andreotti. Dopo aver difeso infatti da giovanissimo avvocato lo storico leader democristiano nel processo per mafia, la Bongiorno ha assistito sia in Italia che all’estero numerosi istituti bancari, multinazionali, aziende farmaceutiche e costruttori di auto. Nel 2002 balzò alle cronache per aver difeso e fatto assolvere Pierfrancesco Pacini Battaglia, che nel periodo di Tangentopoli era noto come “il banchiere un gradino sotto Dio”. Ma Giulia Bongiorno non è soltanto un famoso avvocato, è un personaggio politico particolarmente affezionato alle ex appartenenze.

Alle elezioni politiche del 2006 venne eletta alla Camera dei Deputati tra le fila di Alleanza Nazionale. Nel 2008 viene riconfermata deputato tra le fila del Pdl e nel 2010 aderisce a Futuro e Libertà, seguendo la breve e ingloriosa parabola del partito di Gianfranco Fini. Alle regionali del 2013 si candida alla presidenza del Lazio, con una propria lista sostenuta da Udc e Fli. Contemporaneamente si candida al Senato della Repubblica nella lista “Con Monti per l’Italia”. Ed è proprio in quell’occasione che rilascerà una durissima dichiarazione nei confronti di Silvio Berlusconi, oggi suo alleato nella coalizione di centrodestra. “Un’alleanza Monti-Berlusconi non mi vedrebbe nell’ambito di questa alleanza – tuonò la Buongiorno – perché la mia esperienza è un’esperienza estremamente negativa. Berlusconi ha la grandissima responsabilità di non aver fatto andare avanti le riforme della giustizia perché voleva esclusivamente che ci si occupasse dei suoi processi. E’ di una gravità inaudita, non potrei condividere assolutamente un programma della giustizia con Berlusconi”.

Fu la stessa Bongiorno, quando era alla guida della commissione Giustizia della Camera, a bloccare diverse leggi definite da più parti ad personam e fortemente caldeggiate da Forza Italia. Oggi l’ex legale di Andreotti, ex deputata del Pdl, ex punta di diamante di Fini, ex acerrima nemica di Berlusconi ed ex montiana di ferro, viene candidata dalla Lega di Salvini capolista in vari collegi d’Italia. Giulia Bongiorno è insomma una sorta di ex voto da tirar fuori all’occorrenza. E come chioserebbe il suo “Divo Giulio”: a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina.

loading...

Check Also

Scomparsa Roberta Ragusa, il bellissimo gesto della figlia Alessia: “Un amore che dura per sempre”

Roberta Ragusa svanì nel nulla la notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *