Home / NEWS / Renzi, la bomba dei giudici sulla campagna elettorale: una nuova indagine sugli “affari di suo papà”

Renzi, la bomba dei giudici sulla campagna elettorale: una nuova indagine sugli “affari di suo papà”

Un’altra bomba sulla campagna elettorale di Matteo Renzi: la procura di Roma ha infatti chiesto una proroga di sei mesi nell’inchiesta sulla fuga di notizie nell’indagine Consip, ereditata un anno fa dalla procura di Napoli. Si tratta del fascicolo nel quale risultano indagati per l’ipotesi di favoreggiamento e violazione di segreto il ministro dello Sport Luca LottiTiziano Renzi – padre dell’ex presidente del consiglio, Matteo -, il comandante generale dei carabinieri Tullio del Sette, il generale Emanuele Saltalamacchia, già comandante regionale dell’Arma in Toscana, e l’ex consigliere economico di palazzo Chigi Filippo Vannoni.

 

Si tratta della seconda proroga alle indagini, iniziate con l’iscrizione da parte degli inquirenti capitolini nel registro degli indagati che risale alla vigilia di Natale 2016 (la prima proroga, di sei mesi, risale all’estate scorsa). Ora, alla scadenza di un anno, i pubblici ministeri non hanno ancora completato gli accertamenti e dunque hanno chiesto al giudice dell’indagine preliminare altri sei mesi di tempo. Il gip si pronuncerà nei prossimi giorni. L’inchiesta fu avviata da Henry John Woodcock e Celeste Carrano.

loading...

Check Also

FREGATA DA FREDDO E NEVE! Greta, che goduria: arrivata a Torino costretta ad annullare tutti gli impegni

“Infreddolita e provata”. Così La Stampa descrive Greta all’arrivo a Torino. Strano che abbia freddo, con il …

Un commento

  1. Che la famiglia Renzi sia tutta coinvolta in affari loschi e’ saputo e risaputo da quando Matteo era in fascie . Una volta diventato un politico di grido ha avuto tutte le porte aperte per delinquere .. Gia’ da quando faceva il Pres. della Provincia di Firenze ha speso oltre 100 mila Euro per cene con gli amici .. La finanza lo ha denunciato ma il processo e’ andato a puttana .. ASSOLTO PERCHE’ QUANDO SPENDEVA I SOLDI DEI CITTADINI DI FIRENZE NON ERA CAPACE D’INTENDERE E VOLERE .. QUESTA LA MOTIVAZIONE DELLA SENTENZA .. QUESTO GIUDICELLO E’ STATO REGOLARMENTE PROMOSSO A GIUGICE DELLA CORTE DEI CONTI CON 400 MILA EURO L’ANNO DI STIPENDIO DOPO UN MESE ..Lo scandalo “CONSIP” che mette suo padre a movimentare l’INGHIPPO /TRUFFA di 4 miliardi e 800 milioni di Euro mentre il Matteo DICE che non sa nulla .. Mentre c’e’ coinvolto tutto il GIGLIO FRADICIO da Lotti ai Generali dei Carabinieri DEL SETTE e SALTALAMACCHIA …CHI CI CREDE ! Chi ci crede che non era al corrente ? .. Ora c’e’ fresco fresco lo scandalo delle Banche Popolari che dice a De Benedetti quando emanera’ il decreto del passaggio da Popolari a “S.P.S.” avendo cosi un plusvalore di 600 mila Euro in pochi giorni .. MA CON IL PASSAGGIO PER DECRETO ne hanno usufruito per ben 10 milioni .. CHI ? .. Gli amici degli amici ovviamente .. Ma Matteo e’ innocente .. Tutto questo imbrogliare , il prossimo , non manca la famiglia Boschi .. TALI E QUALI .. Marci dentro .. INFAMI ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *