Home / NEWS / «Soros sarà indesiderato in Italia»: la dichiarazione bomba del big della politica! Se vince lui non potrà più entrare nel nostro paese

«Soros sarà indesiderato in Italia»: la dichiarazione bomba del big della politica! Se vince lui non potrà più entrare nel nostro paese

Un nome in più sulla lista dei «nemici» di Matteo Salvini: è quello di George Soros, il finanziere americano di origini ebree che i complottisti della rete mettono spesso al centro di un disegno teso a favorire l’immigrazione per sostituire i popoli europei con quelli del Terzo Mondo. «Soros e i suoi miliardi pro clandestini saranno messi al bando: persona (e soldi) indesiderati» scrive il segretario della Lega sulla sua pagina Facebook in calce a un link con un articolo su Soros. Quest’ultimo riporta che la Open Society Foundation del finanziere americano sostiene in Italia l’associazione Asgi (associazione studi giuridici sull’immigrazione) che ha spesso fatto causa a sindaci leghisti o di centrodestra che avevano adottato ordinanze anti immigrati.

No alla Fornero e all’obbligo dei vaccini

Non è l’unica «offensiva» lanciata a Capodanno da Salvini: in una discorso via Facebook di mezz’ora il candidato premier si rivolge direttamente ai suoi follower «saltando le televisioni e i giornalisti prezzolati» elencando ancora una volta i punti cardine del suo programma politico a suo dire censurato dai media: «espellere a uno a uno i clandestini che ci hanno rotto le palle: a casa con biglietto di sola andata»; e poi ancora eliminazione della legge Fornero, abbassamento delle tasse «come ha fatto Trump mentre tutti lo deridevano». E ancora ridiscutere il rapporto con la Ue: «Se questa Europa non funziona si cambia, sennò la si saluta». Oppure le vaccinazioni: «Vaccini sì, obblighi no; lasciare a mamma e papà la libertà di scegliere e non accettare leggi che favoriscono le multinazionali».

L’Ungheria, Orban e Soros

In campo internazionale Salvini afferma poi di ammirare molto l’Austria, la polonia la Russia, l’Ungheria «che hanno saputo difendere i loro confini e la loro cultura». Proprio l’Ungheria e il governo Orban hanno da tempo ingaggiato una guerra contro Soros, dichiarandolo con una campagna pubblica persona indesiderata e accusandolo di essere l’ispiratore di un disegno che vuole sovvertire l’ordine economico e politico dell’Europa attraverso l’immigrazione. Soros, nato proprio in Ungheria da genitori ebraici, era scampato ai lager nazisti riuscendo a fuggire con la famiglia. A Londra si era laureato in economia e da lì era cominciata la sua ascesa finanziaria.

loading...

Check Also

“VOGLIONO PIU’ IMMIGRATI PER AVERE PIU’ VOTI!” Al leader europeo scappa di dire la verità! Così smaschera il piano di Conte e Zingaretti

Perché la sinistra vuole gli immigrati? Semplice: “Sono futuri elettori, sono perone che importano e a cui dare la cittadinanza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *