Home / NEWS / Montepaschi, assassinio di David Rossi: così il PM che insabbiò tutto schiaccia la testa dell’inviato delle Iene

Montepaschi, assassinio di David Rossi: così il PM che insabbiò tutto schiaccia la testa dell’inviato delle Iene

Stefano Palazzo per www.ilsussidiario.net

Sono tante le domande che Le Iene Show vorrebbero fare a Nicola Marini, magistrato di turno la tragica sera in cui ha perso la vita David Rossi, ex capo della comunicazione di Mps. La vicenda era stata archiviata come suicidio, quindi sembrava chiusa per sempre, ma la famiglia del dirigente non si è mai arresa. E infatti a quasi cinque anni dalla morte di David Rossi sono state aperte nuove indagini. Secondo la famiglia del dirigente, quelle precedenti non sono state svolte correttamente.

“Perché non avete mai acquisito le telecamere della banca?”, chiede la Iena Antonino Monteleone al pubblico ministero quando lo raggiunge, ma senza ottenere una risposta. C’è poi un sospetto: la scena del crimine è stata inquinata? Tante le anomalie nell’ufficio di David Rossi: giacche, documenti e agende spostati prima della foto della scientifica. Perché? Da chi? “Qualcuno ha inquinato la scena del crimine? Qualcuno stava cercando qualcosa?”, prosegue la Iena con gli interrogativi.

 

DAVID ROSSI, LE IENE: QUALCUNO HA INQUINATO LA SCENA DEL CRIMINE?

Le anomalie individuate da Le Iene Show non sono finite qui. Il sospetto è che qualcuno abbia inquinato non solo la scena del crimine, ma anche le prove. Una chiamata sarebbe stata ricevuta dall’ufficio di David Rossi il giorno dopo la morte del dirigente Mps, nonostante fosse sotto sequestro. E così è accaduto con il cellulare dell’ex capo della comunicazione di Mps. C’è poi un altro enigma: il disco dell’hard disk delle immagini delle telecamere della banca è sparito.

Ancor più fitto è il mistero relativo al video della telecamera di videosorveglianza del video in cui è caduto David Rossi. L’ingegnere Luca Scarselli, perito della famiglia di David Rossi, ha spiegato a Le Iene Show le sue perplessità: ha individuato la presenza di fanali posteriori durante il filmato, la presenza continua di ombre nel vivo e la perdita di un frame relativa al deterioramento di alcuni pixel. “Andate dal procuratore”, l’unico commento di Nicola Marini.

loading...

Check Also

‘ECCO LA FACCIA DEL LADRO, FATELA GIRARE!’ Dopo l’ennesimo furto in casa, pubblica le immagini delle telecamere

NOVENTA (PADOVA) – Assalto a casa dell’ex consigliere comunaleSandra Giolo: spariscono preziosi e gioielli per …

2 commenti

  1. Non avete ancora capito che i più grandi abusi di potere provengono proprio dalla maggioranza della magistratura? Loro insabbiano e abusano creando ingiustizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *