Home / NEWS / “Accompagnato a scuola dalla mamma a 14 anni? Ma io a quell’età già scopavo”: il comunista che demolisce la Fedeli

“Accompagnato a scuola dalla mamma a 14 anni? Ma io a quell’età già scopavo”: il comunista che demolisce la Fedeli

Marco Rizzo deve essere stato un ragazzino molto precoce. A commento della decisione di Valeria Fedeli sull’obbligo per i genitori dei 14enni di accompagnarli da scuola a casa, il segretario del Partito comunista – Csp ha scritto su Facebook: “Fedeli, questa scienziata vuole far rispettare una legge assurda che obbligherebbe i giovani fino a 14 anni ad esser accompagnati a scuola. A quell’età scopavo… mamma non mi accompagnava”.

All’Adnkronos l’ex deputato ha chiarito: “Le parole della Fedeli – spiega – mi danno l’idea di un ministro un po’ fuori dalla realtà. Io vivevo in un quartiere povero di Torino, mi hanno accompagnato a scuola fino alla seconda, terza elementare… poi ho fatto da solo. Non credo che ci sia un elemento educativo nell’accompagnare tutti i giorni a scuola un ragazzo di 14 anni”.

Davvero è stato così precoce in termini di prime volte? “Avevo 14 anni e mezzo. Uscii per festeggiare con gli amici sotto casa, era il nostro cruccio”, ricorda Rizzo, sorridendo. “Al di là della battuta, mi sembra una legge anacronistica. E’ giusto che un giovane, nel tragitto scuola-casa, rientri nella dinamica dell’infortunio. Altro conto è far pesare una norma giusta con una legislazione antiquata come questa, non conoscendo la realtà della società. I genitori lavorano: per rispettare questa legge devono per forza prendere un permesso”, osserva il segretario del Partito Comunista.

loading...

Check Also

ARRESTATO IL RE DEI MIGRANTI CHE IN TV LA MENAVA SULL’ACCOGLIENZA: si era imboscato una valanga di milioni lucrando sui migranti

L’impenditore Stefano Mugnaini, gestore di centri di accoglienza per migranti in provincia di Firenze, è …

Un commento

  1. E’ assurdo che mi si obblighi a prendere mio figlio da scuola a 14a va al primo superiore ed in un altro paese e viene con il bus , io sono disabile mio marito deve badare a me ed alla casa , preparare da mangiare e non potrebbe invece una legge assurda mi obbliga , sti figli quando dovrebbero responsabilizzarsi secondo chi ha fatto questa legge assurda , potrei capire quando vanno all’asilo ma a 14a è impensabile !! Io chiederei l’abolizione oppure di cambiare l’età diminuirla e di molto anche !!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *