Home / NEWS / “Almirante complice della strage”: la balla dei partigiani rossi? Smascherata dalla grande storica notoriamente antifascista

“Almirante complice della strage”: la balla dei partigiani rossi? Smascherata dalla grande storica notoriamente antifascista

A Grosseto è scoppiata la polemica sulla proposta del capogruppo in Consiglio comunale della Lega nord, Mario Lolini, di intitolare una via “o meglio ancora un parco” allo storico segretario del Movimento sociale italiano, Giorgio Almirante. La maggioranza di centrodestra che governa la città a tradizione comunista ha accolto con favore l’idea, ma c’è già chi ha promesso battaglia, a cominciare dai partigiani.

La proposta verrà discussa e molto probabilmente approvata entro la fine di ottobre, riporta il Fatto quotidiano. Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonnagià su Facebook ha definito l’idea “un’ottima proposta” e a vent’anni dal primo tentativo, stavolta il sindaco assicura: “Questa volta il coraggio lo avremo”.

Il fuoco di fila da sinistra non si è fatto attendere, a cominciare dalla coordinatrice scientifica dell’Istituto storico della Resistenza di Grosseto, Luciana Rocchi, che non perde l’occasione per rinfacciare la partecipazione di Almirante al regime fascista e alla Repubblica di Salò da personaggio di primo piano.

Al coro si aggiungono i partigiani della sezione locale dell’Anpi che, con grande spericolatezza storica, arrivano ad accusare Almirante di complicità con la stragedi Niccioleta, nel comune di Massa Marittima. In quell’occasione il 13 giugno 1944 furono uccisi 83 minatori dalle truppe nazifasciste. La strage seguì alla pubblicazione di un manifesto affisso in tutti i comuni del Grossetano, con il quale si invitavano tutti gli “sbandati” ai posti militari, pena la fucilazione. Il manifesto in quella zona era stato firmato da Almirante, all’epoca capogabinetto del ministro Fernando Mezzasoma. La storica Rocchi però, che sta lavorando a un libro sulla storia del fascismo a Grosseto, solleva più di un dubbio sulle critiche dei partigiani, visto che quel manifesto era stato affisso in tutta Italia e non esiste quindi un collegamento diretto tra quell’ordine e la successiva strage.

loading...

Check Also

L’onorevole comunista ospite della nave pirata? Cosa si inventa dopo che è stata smascherata la balla del mancato soccorso

Palazzotto smentisce la giornalista tedesca: “Tentativo di depistaggio” Il deputato Leu, che era a bordo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *