Home / BENESSERE / “Febbre alta e mal di pancia: ma adesso arriverà il peggio”: mezza Italia è già a letto. Ecco perchè l’influenza è arrivata in anticipo

“Febbre alta e mal di pancia: ma adesso arriverà il peggio”: mezza Italia è già a letto. Ecco perchè l’influenza è arrivata in anticipo

L’inverno è ancora lontano, l’estate è passata da pochi giorni, eppure i virus parainfluenzali, che prosperano con l’autunno, stanno già imperversando sulla Penisola. Nell’ultima settimana 80mila italiani sono stati messi ko (raffreddore, febbre, problemi intestinali) dai virus “cugini” dell’influenza stagionale. Lo spiega all’Agi Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università di Milano. “Sono già tanti i casi – sottolinea – e le previsioni sono in crescita. Questi virus, 262 tipi, non prosperano con il freddo prolungato, a differenza di quelli influenzali, ma con gli sbalzi di temperatura, propri di questa stagione. Per questo molti italiani rimangono sorpresi da questa sorta di influenza anticipata, ma è un fenomeno anch’esso stagionale e prevedibile”.

Quanto all’influenza “vera”, il virologo fa i conti: “Sta ancora finendo in Australia, quindi aspettiamo per dati più certi – spiega – ma pensiamo che quest’anno sarà di intensità media, con circa 5 milioni di casi, l’equivalente più o meno dell’anno scorso, malgrado l’arrivo di un nuovo ceppi, H1N1 Michigan, che è la novità di quest’anno. Sarà nella norma, insomma, ma come sempre da non trascurare: ogni anno si contano migliaia di decessi tra i soggetti più fragili. Per fortuna – conclude Pregliasco – noto che dopo una disaffezione per il vaccino antinfluenzale, parallela a quella per gli altri vaccini, ultimamente i dati sono in miglioramento, una volta tanto sono numeri incoraggianti”.

loading...

Check Also

“Voglio sposarmi”. Così il papà della piccola malata di leucemia, esaudisce il suo desiderio. 4 anni e le idee molto chiare

La piccola Yaxin ha 4 anni e le idee molto chiare: sposarsi il prima possibile. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *