Home / BENESSERE / DITE PURE ADDIO ALL’ANGURIA, ECCO L’ULTIMA DISGRAZIA ITALIANA: PERCHE’ NON POTREMO PIU’ MANGIARLA

DITE PURE ADDIO ALL’ANGURIA, ECCO L’ULTIMA DISGRAZIA ITALIANA: PERCHE’ NON POTREMO PIU’ MANGIARLA

La siccità che sta piagando l’Italia determina enormi limitazioni alle nostre abitudini alimentari e problemi alle nostre tasche. Infatti, l’ondata di caldo e l’assenza di pioggia hanno portato a un’accelerazione dei processi di crescita di frutta e ortaggi. Si teme, infatti, che l’abbondanza di questo periodo possa essere seguita da un momento di magra che ci costringerà a rinunciare ad alimenti tipici, come il cocomero il giorno di ferragosto.

“Si sono accavallati i periodi di maturazione e tutto è arrivato insieme. Oggi c’è una quantità di offerta importante e successivamente potrebbe esserci un vuoto– ha dichiarato il responsabile economico di Coldiretti, Lorenzo Bazzana – Poi, in un mercato globalizzato, magari arriverà un prodotto dall’estero. Noi possiamo consigliare di fare attenzione all’etichettatura e verificare sempre che il prodotto sia italiano“.

 

“Dall’inizio dell’ anno, e fino al mese di giugno – calcola la Cia -, stimavamo perdite superiori ai 2 miliardi di euro, indotto escluso, a cui si aggiungeranno quelli provocati dagli incendi degli ultimi giorni. Il settore pagherà un conto vicino ai 7 miliardi di euro tra danni alle produzioni, perdite strumentali, mancata commercializzazione e indotto”

ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI) 

loading...

Check Also

ITALIA SOTTO L’ACQUA, ILVA NEL CAOS E CONTE DOV’ERA? Il weekend di lusso alla faccia degli italiani che nessuno ti racconta

L’Italia va a rotoli e Giuseppe Conte a cosa pensa? A un weekend di relax. Lina Palmerini è a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *